Eterni Secondi, storie da La Scugnizzeria di Scampia.

Disponibile dal 12 marzo, il nuovo libro di Rosario Esposito La Rossa,  ETERNI SECONDI. PERDERE E’ UN’AVVENTURA MERAVIGLIOSA, Storie da La Scugnizzeria di Scampia, edito da Einaudi Ragazzi, con illustrazioni di Lorenzo Conti.

Un libro in circolazione da poche settimane,  ma già richiestissimo e che riscuote un grande successo, non solo in Campania. Ottime le vendite al BookPride di Milano, tantissimi gli ordini di scuole e librerie del Nord-Italia. Un testo che sta piacendo molto a piccoli e grandi lettori.

Una storia particolare.

E’ un libro che ha una storia particolare, frutto della caparbietà dell’autore e dei suoi ragazzi del La Scugnizzeria di Scampia. Questa, che si trova tra Scampia e Melito, è nata nel settembre 2017, ed è la prima libreria della zona, ma non solo. La Scugnizzeria è una bottega, un bazar, una Piazza di Spaccio Creativa. La Scugnizzeria è una  fucina di  sogni e di opportunità per i ragazzi del quartiere ai quali, attraverso una moltitudine di laboratori e variegate proposte culturali, seguiti con affetto e fiducia da Rosario Esposito La Rossa e sua moglie, Maddalena Stornaiuolo, viene offerta la possibilità di vivere il loro quartiere come ogni ragazzo vorrebbe vivere il suo, sentirlo come contesto di crescita, di confronto positivo con la vita, e non come confine, esilio, dal quale sognare di fuggire via.

Se si spacciano libri, allora tutto può succedere, anche che…un asinello voli!

Nel corso degli anni molto è cambiato a Scampia, che non corrisponde più al brutto abito che è stato cucito addosso a questo quartiere, da serie televisive e da un’industria del cinema che commercia, troppo spesso ancora, solo il peggio del nostro sud. Certo, la strada da percorrere resta tanta e poi, c’è un sistema culturale da invertire, da sovvertire…lo spaccio, le vele….ma, se a “spacciarsi” fossero libri e cultura? Beh, allora tutto può davvero cambiare e inizia, così, una vera rivoluzione.

piazza di spaccio di libri

Un giorno, Rosario Esposito La Rossa ed i ragazzi della Scugnizzeria decidono di scrivere tutti insieme un libro, che racconti la loro storia,  fatta spesso di genitori in carcere, di momenti difficili ed inviano la presentazione di questo progetto, in cui credono tanto,  all’editore Einaudi che, tra l’altro, sa di loro, perché un giorno invia, dona, alla loro “piazza di spaccio” tanti libri e i ragazzi, sono incredibilmente felici. Il progetto non convince del tutto, però; l’editore fa sapere che non lo pubblicherà. I ragazzi si sentono sconfitti ma, come i veri campioni, ripartono da quella sconfitta. Insieme a Rosario Esposito La Rossa, così,i ragazzi di Scampia decidono di riprovarci e raccolgono 20 storie di atleti ed atlete “perdenti”, che non sono arrivati primi, sebbene avessero tutti il talento per “vincere”, ma che sono entrati comunque a far parte della Storia per le loro incredibili qualità: altruismo, dignità, solidarietà. Il progetto questa volta piace e viene pubblicato.

Lo sport insegna che perdere può rivelarsi una grande opportunità .

Eterni Secondi, Perdere è un’avventura meravigliosa, consegna all’attenzione del lettore 20 storie di grandi sportivi dimenticati, 20 uomini e donne che ben avrebbero meritato tutti gli onori della vittoria, ma che  scelgono, invece, di non essere primi, ma giusti, onesti con se stessi e con il loro prossimo. Le storie si leggono tutte di un fiato, lo stile narrativo è scorrevole e tiene viva l’attenzione del lettore, anche quello in erba, fino all’epilogo di ciascuna vicenda.

Ogni racconto, e questa è una delle caratteristiche narrative di Rosario Esposito La Rossa, è introdotto da meravigliosi aforismi di personaggi della storia, come Annibale, Ungaretti, Alda Merini e molti altri, che invitano il lettore a riflettere sul senso da dare agli accadimenti della vita.

“O troveremo una strada o ne costruiremo una.”

Annibale

Passano in rassegna, anche attraverso i chiaroscuri delle illustrazioni, opera del giovane e talentuoso Lorenzo Conti, che crea vere e proprie tavolozze artistiche su cui staglia i protagonisti delle storie, le vite incredibili di campioni di ieri, ma anche più recenti, come quella di Tomàs Felipe Carlovich, detto “El Triche”, tutte esistenze straordinarie, anche se segnate da una sconfitta, che, invece, sarà una grande opportunità da cogliere per se stessi, ma soprattutto per fare ciò che è giusto per il loro prossimo.

Eterni Secondi

La grandezza degli atleti protagonisti del libro è proprio in questo: cogliere la sconfitta come un’avventura, da percorrere sino alla fine, e un’opportunità per lasciar traccia di sé, dei propri valori, della propria unicità. Campioni, questi, tutti  accomunati da una grande determinazione e dall’enorme passione per la propria disciplina sportiva.

In questo libro si legge del coraggio di Luz Long che si oppose a Hitler, la storia di Peter Norman che tagliò il traguardo per gli aborigeni, quella di Andres Escobar , grandissimo calciatore, che non accettò mai di vergognarsi per aver sbagliato un tiro. Un libro consigliato per i ragazzi a partire dai 10 anni, ma che anche gli adulti dovrebbero leggere riscoprire il vero senso della vittoria e per capire che, spesso, PERDERE E’ UN’AVVENTURA MERAVIGLIOSA.

Rosario Esposito La Rossa ha presentato questo libro straordinario il 28 marzo a Nola (Na) presso la libreria Bibì & Cocò, un’occasione, per chi ha avuto il piacere di essere presente, davvero straordinaria .

Per leggere altri consigli di lettura per RAGAZZI, consulta anche questi articoli

 

Seguimi sui social:
Marianna De Stefano

Marianna De Stefano

Avvocato, appassionata di libri. Lettrice formata Nati Per Leggere. Dal 2016 favorisce il libero scambio dei libri attraverso la Little Free Library che si trova a Saviano (Na), alla via Aliperti 70. Promuove la lettura e la diffusione della cultura del libro . Redattrice de Il Club del Libro (http://www.ilclubdellibro.it/chi-siamo.html), collabora come guest writer con il sito di letteratura per l'infanzia www.milkbook.it Nell'estate del 2018, approfondisce la narrazione della fiaba partecipando a Modena al workshop intensivo sulla narrazione delle fiabe della tradizione, tenuto dall' Ass.ne Festival della Fiaba.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *