Eventuali uomini stanchi. di Astrid Scaffo

Eventuali uomini stanchi
nascondono il mare
nella mano chiusa
salpano
per porti fugaci
in attesa di un approdo
le vele le strappano i venti.
Uomini stanchi
su zattere alla deriva
l'albero maestro è spezzato
la polena strega, fata o sirena
chissà, guarda l'abisso
uomini.

Eventuali uomini stanchi

di

Astrid Scaffo

L’immagine di copertina ritrae l’opera La zattera di Lampedusa dello scultore Jason deCaire Taylor, installata a Lanzarote, Spagna. Se vuoi saperne di più visita il suo sito

Astrid Scaffo, classe 1979, vive e lavora a Polesella (Rovigo), di professione avvocato, lettrice appassionata, cerca libri ovunque (biblioteche, mercatini, librerie…). Scrive dall’età di sei anni poesie e racconti. Ha partecipato a concorsi letterari. Una sua poesia è stata inserita nella raccolta “Parlami d’amore” a cura di  Sara Pira, ediz. Ex libris 2012. La poesia pubblicata si è classificata al 4° posto del Concorso letterario “L’incontro di ieri e di oggi” Divina Follia Edizioni VI edizione 2019 sez. A

Related Posts

Leave A Reply