Ferzan Ozpetek. Come un respiro.

Come un respiro. Ferzan Ozpetek.

Il romanzo di Ferzan Ozpetek, Come un respiro.

Ferzan Ozpetek è autore di uno dei romanzi più criticati del momento: Come un respiro.

Edito da Mondadori, pubblicato nel maggio 2020, questo romanzo è il terzo del regista Ferzan Özpetek. In pochi mesi ha raggiunto otto edizioni rimanendo saldo nella classifica dei libri più venduti.

Come un respiro - Ferzan Ozpetek | Libri Mondadori

Editore: Mondadori; Collezione: Strade Blu; 168 pagine; prezzo: € 17,00

Un viaggio nei sentimenti.

Il romanzo di Ozpetek racconta la storia di due sorelle, in un viaggio intenso nei sentimenti. Elsa ed Adele dopo una serie di eventi che le hanno separate si ritrovano, ormai anziane, nella città di Roma.

La storia.

Elsa bussa alla casa dove aveva abitato con la sorella, credendo di trovarla, ma si presentano alla porta Sergio e Giovanna. La coppia è intenta a preparare un pranzo con due coppie di amici.
Elsa ha portato con sé delle vecchie lettere indirizzate alla sorella, e questa corrispondenza trova spazio nella narrazione.

Il racconto di Elsa è nostalgico, intriso di aneddoti ed avventure tra le strade di Istanbul. L’anziana donna però custodisce un terribile segreto.
Nel suo racconto emerge così un passato inconfessabile, capace di mettere in crisi l’esistenza apparentemente serena, ma in realtà monotona, di Sergio e Giovanna e dei loro amici. Questo incontro segnerà tutti loro per sempre.

Come un respiro di Ferzan Ozpetek ha una struttura narrativa composta da tre filoni distinti, che guidano il lettore secondo fasi temporali diverse: quello epistolare, tracciato dalle lettere che Adele scrive alla sorella; quello dei ricordi di Adele e, infine, il filone del racconto in terza persona, che descrive gli eventi vissuti al presente dai personaggi della storia.

Ferzan Ozpetek ci invita a riflettere sul nostro posto nel mondo.

Le parole di Elsa, per quanto possano suonare come scontate, in prima battuta, invitano ad una riflessione profonda e sono piene di verità.

Ho tanto cercato il mio posto nel mondo, ed era dentro di me: proprio qui, dove mi batte il cuore, dove fluisce il mio sangue, dove respiro, piango e rido restando viva. Il mio destino sono io.

Ferzan Ozpetek. Come un respiro.

Credo che il senso di tutto il libro sia proprio racchiuso in queste frasi.

Ognuno trova “il proprio posto nel mondo”, quando smette di cercarlo al di fuori di sé. Lo trova, quando si accetta davvero e smette di remarsi contro. 

E in questa ricerca, è necessario anche imparare a fluire, lungo il corso della corrente.

Ma più di tutto, “il nostro posto nel mondo”, lo si trova dando ascolto a ciò che proviamo dal profondo, imparando a vivere pienamente i nostri giorni.

Insomma, un bel libro, questo, una storia delicata, carica di riflessioni e nostalgia, in perfetto “stile Ozpetek”.

Se ami i romanzi introspettivi, ti invito a leggere Maschere di Donna di Enchi Fumiko.

close

Scarica gratuitamente la mia guida

ISCRIVITI PER RICEVERE LA MIA GUIDA

Articoli Correlati