Festa del Papà 2020: come trascorrerla al tempo dell'isolamento.

Questa Festa del Papà, non sarà come le altre, non c’è che dire.

Nessuna corsa al regalo e, in qualche caso, non ci sarà neppure la possibilità di abbracciare il papà.

Molte famiglie, infatti, a causa dell’ emergenza sanitaria in corso, stanno vivendo separate. Il modo per sentirsi uniti, però, si può trovare…anzi i modi!

Ve ne suggeriamo qui qualcuno per festeggiare questa ricorrenza degnamente, seppur a distanza.

Preparare le zeppole di San Giuseppe, magari insieme.

 Il cibo, si sa, è la forma di cura ed accudimento più antica e che più appartiene alla nostra cultura di Italiani. Quando si vuol bene a qualcuno, si prova sempre, prima o poi, l’irresistibile impulso di preparargli qualche manicaretto.

Perciò, chi ha la fortuna di trovarsi in casa con il proprio papà, potrebbe cimentarsi nella preparazione del delizioso dolce tipico di questi giorni, magari coinvolgendo proprio il festeggiato! Quale miglior regalo?

La ricetta può sembrare elaborata, ma gli ingredienti sono pochi e semplici: farina, latte, uova, zucchero, burro e una dose abbondante di affetto.

Il tempo per eseguire le famose zeppole di San Giuseppe non mancherà, in questi giorni, e quando in tavola avremo portato un bel vassoio pieno di questa bontà, la festa è già assicurata.

Vi segnalo un link per una fantastica ricetta delle zeppole di san Giuseppe, tipiche del capoluogo campano, ma diffuse un po’ in tutto il centro sud.

Organizzare una serata di giochi di società.

Durante queste giorni di sosta forzata, anche per distrarsi dalle brutte notizie che ci arrivano da più parti, dedicare un momento della giornata ad un gioco di società, potrebbe essere una buona occasione per condividere qualche attimo di spensieratezza e ritrovarci tutti insieme.

Perché non proporsi, allora, proprio in occasione della Festa del Papà, di organizzare una piccola serata a tema e tirare fuori qualche gioco da tavolo? E se si è lontani? In questo caso, ci verrà in aiuto la tecnologia. Diverse sono le applicazioni che ci consentono di intrattenerci in video -chat, in tanti contemporaneamente e per lungo tempo . Io ne sto sperimentando una simpatica, gratuita, che è Houseparty . Scaricatela qui.

Dedicargli una bella canzone .

Per chi si trova lontano dal papà, può affidarsi anche alla musica, per comunicargli il proprio affetto in una modalità, che può essere davvero toccante.

Scegliete una canzone particolarmente significativa per voi, oppure, un grande classico, come Father and Son di Cat Stevens, per non sbagliare mai. Chi è bravo con la chitarra, potrebbe accennarne la musica facendosi un video da inviargli, oppure semplicemente, inviarla su whatsapp con un pensiero e una dedica. Io ve la faccio sentire qui, e vi segno anche il link dove poterla ascoltare

Scrivere un biglietto per dirgli qualcosa che non gli si è mai detto.

Credo che questi giorni ci stiano facendo riscoprire l’importanza ed il valore che hanno nella nostra vita anche le cose più semplici, di cui ci stiamo privando: un’abbraccio, una visita. E, allora, perché non fare qualcosa di altrettanto autentico e desueto, per questi tempi?

Prendiamo carta e penna e scriviamo qualcosa che non abbiamo mai detto a nostro padre. E’ tempo di non perdere tempo, di annullare le distanze di cui possiamo fare a meno, ed avere coraggio.

Anche in questa strana giornata, tanti auguri a tutti i papà del mondo. 

Related Posts