Il ricettario di Marianna, di Marianna Pascarella, ed. Gribaudo.

Ai lettori amanti della buona tavola, a quelli che si cimentano volentieri in cucina, segnalo Il Ricettario di Marianna, di Marianna Pascarella ed. Gribaudo, disponibile nelle librerie dal 3 ottobre.

Il libro.

Marianna Pascarella, popolare foodblogger del sito dedicato alla cucina recettedalmondo.it, scrive il suo primo libro, pensandolo come una raccolta di ricette inedite, da realizzarsi tutte con ingredienti semplici, anche reperibili nelle dispense di casa .

“[…] Gli esperimenti da chimici e cose simili li lascio fare agli scienziati!

Io mi limito a utilizzare forno e fornelli in una maniera molto classica e semplice”

(Il Ricettario di Marianna, di Marianna Pascarella ed. Gribaudo.)

Si tratta di una guida di cucina completa, facile da consultare, che contiene tante ricette per portare in tavola piatti che vanno dagli antipasti al dolce, ma anche prodotti da forno, pietanze etniche, le sue “Ricette dal mondo”,  tutte spiegate in modo molto semplice, corredate da belle foto illustrative, che si alternano a qualcuna della sua autrice che, con molta simpatia e con un po’ di ironia, riesce a raccontarsi al lettore attraverso “le storie” di ogni piatto che anticipano la ricetta vera e propria.

Per chi è pensato.

L’ autrice ha un approccio pratico, anche se attento e curato, nei confronti della cucina: ciò rende questo libro adatto a chi, anche senza esperienza, voglia cimentarsi ai fornelli ed ha bisogno, pertanto, di una guida , che non lo ponga di fronte a proposte di complicata realizzazione che potrebbero addirittura scoraggiare il suo desiderio di cucinare.

“Buon umore ed entusiasmo per iniziare, costanza e determinazione per continuare,

[…] un pizzico di ironia per superare i fallimenti, modestia e realismo per migliorarsi sempre”.

(Il Ricettario di Marianna, di Marianna Pascarella ed. Gribaudo.)

E’ un libro senz’altro adatto anche a chi, tra i mille impegni di tutti i giorni, è consapevole che uno stile di vita sano passi necessariamente attraverso il portare in tavola cibi “fatti in casa”, ma si trova a fare  i conti con ritmi di vita sempre più frenetici e non ha, suo malgrado,  molto tempo da dedicare alla cucina.

“[…] Le mie ricette sono tutte semplici, sono quelle che può preparare una mamma rientrata dal lavoro per la propria famiglia,

o quelle che può replicare anche un dilettante per sorprendere i propri amici in una occasione conviviale.” 

(Il Ricettario di Marianna, di Marianna Pascarella ed. Gribaudo.)

La cucina come riscoperta di un tempo da dedicarsi.

Questo ricettario ha la particolarità, come anticipato, di essere arricchito da simpatici racconti dell’autrice, che legano la realizzazione di ciascun piatto ad un pezzo della sua storia familiare.

Si tratta di brevi ma piacevolissime letture, che rimandano ad episodi della sua infanzia, della sua adolescenza, ma anche della sua vita di tutti i giorni, attraverso i quali Marianna Pascarella racconta le origini della sua passione per la cucina, che l’ha portata anche a cambiamenti profondi della sua vita, come la scelta di dedicarsi a tempo pieno al suo sito ricettedalmondo.it, dal quale ha tratto molte soddisfazioni, ma che richiede costante impegno ed intenso lavoro.

Marianna Pascarella spiega, attraverso le “ricette di casa sua”, come la sua passione per la cucina abbia origini lontane, saldamente ancorate ai suoi più importanti legami familiari, ed abbia il sapore della cura e dell’affetto trasmessole attraverso ogni piatto che ci ripropone, oggi, in questo ricettario.

” Una ricetta semplice preparata con vero amore per le persone care

è il più regale tra i piatti sofisticati che un grande chef possa riprodurre.”

(Il Ricettario di Marianna, di Marianna Pascarella ed. Gribaudo.)

Credo che questo libro di cucina si distingua da molti altri, che possiamo trovare nelle sezioni dedicate al cibo nelle librerie, per il merito di spingere il suo lettore a recuperare, innanzitutto, attraverso la riscoperta di gusti semplici , uno spazio, nella frenesia travolgente di tutti i giorni, da dedicarsi, ovvero quello in cui ci ferma per cucinare, per se stessi e per gli altri.

Se è vero che “siamo ciò che mangiamo”, come ci ha insegnato più di duecento anni fa il filosofo Feuerbach, sarà altrettanto vero che, la cura che dedichiamo alla preparazione del cibo è amore verso noi stessi e verso chi ci sta accanto.

Perché lo consiglio.

Vi consiglio questo libro per imparare a cucinare, per avere idee sfiziose da portare in tavola tutti i giorni, ma soprattutto per riscoprire il piacere della condivisione e della convivialità.

Una curiosità.

Le ricette di Marianna Pascarella sono a prova di cuochi maldestri! Mi sono cimentata in quella della sua torta di mele e, pur avendo sbagliato un passaggio, è riuscita benissimo!!!

torta di mele mia, ricetta da Il Ricettario di Marianna, pag. 184.

Se vuoi acquistare questo libro, ti consiglio di recarti in libreria, ma se non hai questa possibilità e stai pensando ad un acquisto on line, puoi farlo direttamente da qui.

Seguimi sui social:
Marianna De Stefano

Marianna De Stefano

Avvocato, appassionata di libri. Promuove la lettura e la diffusione della cultura del libro, attraverso laboratori per bambini ed incontri di lettura ad alta voce, oltre che organizzando eventi letterari . Se vuoi saperne di più sulla sua formazione su libri ed editoria e sulla sua attività di web writer, vai alla pagina CHI SIAMO.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *