La màs bella historia de amor. Poesia di Luis Sepúlveda.

Poesia di Luis Sepùlveda

La màs bella historia de amor è una poesia di Luis Sepùlveda dedicata alla moglie Carmen in esilio.

Luis Sepùlveda scrisse questa poesia per la moglie Carmen Yanez, nel 1977 sul treno che da Basilea lo portava a Parigi. Erano gli anni dell’esilio e della loro lunga separazione.

La màs bella historia de amor tra Luis e Carmen.

Luis Sepùlveda conobbe Carmen Yanez nel 1968, quando alla guida del Cile c’era ancora il socialista Salvador Allende.

Carmen era molto giovane, aveva appena 15 anni e dopo soli tre anni anni decisero di sposarsi a Santiago del Cile. Dopo la nascita del loro unico figlio, Carlos, un colpo di Stato mise fine alla presidenza di Allende, instaurando il regime di Pinochet.

Per entrambi cominciò un periodo di clandestinità, arresti, torture e repressione.  Sepúlveda lasciò il Cile nel 1977, Carmen quattro anni dopo. Le loro vite si separarono. Lui si trasferì in Germania e lei in Svezia. Ma il destino li riunì nel 1996. Pochi giorni dopo partirono per Parigi e nel 2004, a Gijón in Spagna, si risposarono.

In questa poesia è racchiusa tutta la loro storia d’amore.

La màs bella historia de amor, poesia di Luis Sepùlveda

a Pelusa

L’ultima nota del tuo addio
mi disse che non sapevo nulla
e che arrivavo
al tempo necessario
di imparare i perchè della materia.
Così, fra pietra e pietra
seppi che sommare è unire
e che sottrarre ci lascia
soli e vuoti.


Che i colori riflettono
l’ingenua volontà dell’occhio.
Che i solfeggi e i sol
raddoppiano la fame dell’orecchio
Che è la strada e la polvere
la ragione dei passi.

Che la via più breve
fra due punti
è il giro che li unisce
in un abbraccio sorpreso.

Che due più due
può essere un pezzo di Vivaldi.
Che i geni gentili
stanno nelle bottiglie di buon vino.

Una volta imparato tutto questo
tornai a disfare l’eco del tuo addio
e al suo posto palpitante scrissi
la Più Bella Storia d’Amore
ma, come dice l’adagio,
non si finisce mai
d’imparare e aver dubbi.

Così, ancora una volta
facilmente come nasce una rosa
o si morde la coda una stella cadente,
seppi che la mia opera era scritta
perché La Più Bella Storia d’Amore
è possibile solo
nella serena e inquietante
calligrafia dei tuoi occhi.

Luis e Carmen, La màs bella historia de amor.

Leggi anche gli aforismi e le frasi più belli di Luis Sepúlveda.

Scopri altre notizie sull’autore sul sito del suo editore italiano.

Articoli Correlati