Leggere ad alta voce come tecnica di promozione della lettura.

leggere ad alta voce

Leggere ad alta voce per suscitare interesse verso la lettura ed i libri. Vi racconto qui come.

Leggere ad alta voce un testo è una pratica che può risultare molto coinvolgente, per suscitare interesse autentico verso la lettura ed i libri.

Ciò vale soprattutto se il contesto, in cui si propone la lettura ad alta voce, è fatto da chi non abbia grande familiarità con i libri.

Pensiamo alle classi scolastiche, per fare un esempio, spesso composte da bambini/ragazzi, sempre più attratti da giochi o passatempi elettronici e che considerano la lettura solo come un dovere e non anche un piacere!

Ma non solo.

La lettura ad alta voce può rappresentare una pratica davvero efficace, ogni qual volta si voglia convogliare interesse verso i libri, attraverso una modalità di fruizione degli stessi, che possa risultare coinvolgente e molto emozionante.

Questa pratica ha numerose potenzialità, ma qui voglio analizzarla con voi come tecnica di promozione della lettura e della cultura del libro.

Mi sono avvicinata alla lettura ad alta voce come si fa con un esperimento.

Il risultato è stato sorprendentemente piacevole, sia a leggere, di più ad ascoltare.

Occorre però superare alcune resistenze in cui mi sono imbattuta durante incontri di lettura condivisa:

la prima è che leggere sia un’attività che è meglio praticare individualmente per ricavarne le maggiori utilità, soprattutto sul piano cognitivo.

Marianna De Stefano, Leggere per sé e per gli altri: tutti i benefici della lettura condivisa su ilclubdellibro.it

Leggere ad alta voce è leggere per gli altri.

A differenza della lettura individuale, nella quale si legge per se stessi, chi legge ad alta voce legge per gli altri, cioè per chi lo ascolterà.

Ciò implica che il lettore ad alta voce si metta in gioco fino in fondo, veicolando le emozioni che nascono in lui dalla lettura di un testo, alle persone che lo ascolteranno.

E’ proprio questo aspetto che rende questa pratica molto coinvolgente e, soprattutto, particolarmente efficace per trasmettere il piacere che può derivare dalla lettura.

Qualsiasi attività di promozione della stessa, infatti, non potrà prescindere, dal lasciare ai suoi destinatari proprio il piacere che può derivare dalla lettura.

Recuperare questo piacere, infatti, è il primo fondamentale passo per ripristinare o per costruire un buon rapporto con i libri.

La voce come veicolo di emozioni.

La nostra voce è uno strumento molto potente, capace di trasmettere tutte le nostre emozioni.

E’ per questo che, leggere ad alta voce un brano di un testo, per coloro che ci ascolteranno, può realizzare una connessione molto profonda tra il lettore e l’ascoltatore.

Entrambi, infatti, nello stesso momento, si troveranno a vivere le emozioni, ingenerate dalle pagine del libro, che il lettore avrà scelto di proporre al suo pubblico.

Affidarsi alle pagine di un libro.

Se intendiamo approcciarci alla lettura ad alta voce, come tecnica per favorire la lettura e creare interesse verso i libri, credo sia necessario focalizzare la nostra attenzione su un dato importante.

Il libro deve essere il punto di partenza della nostra lettura ad alta voce, ma anche quello di arrivo.

Credo, cioè, che se il nostro scopo è quello di suscitare autentico interesse verso i libri ed appassionare alla lettura, non sia necessario creare sovrastrutture alla lettura stessa.

La lettura ad alta voce ha poche e semplici regole.

Chi legge non ha bisogno di essere un attore o aver fatto studi particolari.

Non si tratta di una performance teatrale.

Marianna De Stefano, Leggere per sé e per gli altri: tutti i benefici della lettura condivisa su ilclubdellibro.it

Non è necessario pensare di rendere più interessante il momento della lettura con arricchimenti tipici, invece, di performance teatrali o simili.

Non è necessario interpretare il libro, esibire cognizioni di dizione. E’ sufficiente lasciare parlare il libro, con la nostra voce, caricata solo delle emozioni che ci ha trasmesso.

E questo non perché i reading, o le letture in musica di un testo non siano appassionanti, ma solo perché hanno uno scopo diverso, dalla lettura ad alta voce come tecnica per appassionarsi ai libri.

Inoltre, chi ascolta leggere, in un incontro di lettura ad alta voce, non è pubblico.

Chi ascolta leggere ad alta voce vive su di sé l’emozione, che nasce dal libro e fluisce dal lettore attraverso la sua voce.

E’ in tale semplicità, che risiede tutto il cuore di questa pratica, molto efficace, soprattutto per promuovere la lettura.

Approfondisci…

Se ti interessa approfondire l’argomento ed apprendere le tecniche per proporre la lettura ad alta voce per creare interesse verso i libri, iscriviti al mio webinar LEGGERE AD ALTA VOCE

Se sei un insegnante, o lavori con le scuole, scarica qui la mia guida gratuita COME ORGANIZZARE UN INCONTRO DI LETTURA AD ALTA VOCE.

Come trovare il tempo per leggere

Lettura condivisa, di che si tratta.

Leggere per sé e per gli altri: tutti i benefici della lettura condivisa

Leggere fa bene!

leggere ad alta voce
letture ad alta voce di albi illustrati per bambini (foto 2018)
close

Scarica gratuitamente la mia guida

ISCRIVITI PER RICEVERE LA MIA GUIDA

Articoli Correlati